Know how

Per sviluppare l'affidabilità di un'organizzazione, i concetti di riferimento sono i seguenti:

La preoccupazione per i fallimenti:

Le Organizzazioni Affidabili trattano ogni errore o fallimento come sintomo di criticità del sistema, qualcosa che potrebbe avere conseguenze negative; favoriscono il reporting degli errori e l'auto-analisi; apprendono dai mancati incidenti.

La riluttanza alla semplificazione:

Le Organizzazioni Affidabili rifiutano analisi semplificatrici degli eventi e vedono di più; sanno che il mondo che affrontano � complesso, instabile, sconosciuto, e imprevedibile; favoriscono le "sfumature", le diversità delle analisi e la ricchezza delle descrizioni anche tramite l'interazione tra persone con ruoli diversi.

La sensibilità alle operazioni:

Per le Organizzazioni Affidabili, gli eventi inaspettati hanno origine da fattori latenti; le operazioni normali potrebbero celare inefficienze latenti che divengono visibili solo mediante un check-up sullo stato di salute dell'organizzazione; mostrano alta attenzione per le operazioni di front line; sviluppano una consapevolezza situazionale per individuare e isolare le anomalie.

L'impegno alla resilienza:

Per le Organizzazioni Affidabili, nessun sistema organizzativo � esente da errori: le Organizzazioni Affidabili lo sanno meglio delle altre organizzazioni; le Organizzazioni Affidabili non sono esenti da errori, ma gli errori non le distruggono; bloccano-contengono gli errori ai primi stadi; favoriscono l'allocazione di risorse per fronteggiare i cambiamenti rapidi.

La valorizzazione dell'esperienza:

Le Organizzazioni Affidabili favoriscono la diversità di visioni e la comunicazione aperta; l'esperienza acquista maggiore importanza rispetto al grado, la gerarchia e la specializzazione; le decisioni in situazione d'eccezione sono prese da quelle persone che hanno la conoscenza specifica per quell'evento.